Il Tecnopolo Bologna CNR

tecnopolo night

Con il POR FESR 2007-2013 la Regione Emilia-Romagna ha avviato un programma volto al consolidamento della rete regionale dell’Alta Tecnologia attraverso la creazione di Tecnopoli per la competitività sul territorio regionale. Tale programma aveva l’obbiettivo di dare continuità alla rete di strutture di ricerca industriale e trasferimento tecnologico avviate con il Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico (PRRIITT), di incrementare l’offerta di ricerca industriale per le imprese attraverso l’avvio di ulteriori strutture destinate a far parte della rete, ed infine, di realizzare luoghi dedicati ad ospitarle materialmente.

Il Tecnopolo AMBIMAT del CNR, con un investimento complessivo di circa 24 milioni di euro, 12 dei quali finanziati dalla Regione Emilia-Romagna, è focalizzato su
• La progettazione e realizzazione di strumentazione e servizi innovativi per la sicurezza ed il monitoraggio Ambientale,
• Lo sviluppo di beni di consumo e dispositivi avanzati eco-sostenibili.

Ad oggi il Tecnopolo Bologna CNR fa parte della Rete dei 10 Tecnopoli dell’Emilia-Romagna, componente fondamentale dell’ecosistema regionale dell’innovazione. ll Tecnopolo Bologna CNR promuove l’innovazione sia dei sistemi industriali consolidati sia di quelli emergenti, in esso competenze di eccellenza di industrie e ricerca pubblica sono protagonisti ed operano nei due Consorzi, PROAMBIENTE e MISTER

I principali settori di riferimento includono le industrie manifatturiere di molteplici settori quali monitoraggio e rimedio ambientale, agroalimantare, microsensoristica, automazione, packaging, elettromedicale, cosmetica.

Il Tecnopolo Bologna CNR dispone di oltre 6000 mq di infrastrutture di ricerca, laboratori e strumentazione di ultima generazione.

Per saperne di più

 

Proambiente_Tecnopolo_CNR.png

PORFESR